Vai al contenuto

Grande successo per la prima edizione di Snodiamoci…

Tanta gente nonostante il tempo incerto alla prima edizione di Snodiamoci, un evento unico nel suo genere, che unisce l’arte, la cultura e la consapevolezza sociale.

Il Borgo di Collestrada simbolo suo malgrado di un intero vasto territorio perugino e torgianese che rischia di essere violentato da un’ennesima opera stradale per di più inutile, si è trasformato in un vero e proprio CANTIERE DI IDEE RIVOLTE AL FUTURO, presentando quello che intende essere il primo di una serie di eventi dal titolo “SNODIAMOCI, un altro futuro è possibile”.

L’Evento ha preso ispirazione dal progetto della nuovo arteria stradale, conosciuta come “Nodino di Perugia”, che interesserà il borgo e il territorio circostante fino a Madonna del Piano, attraversando la piana del Tevere nelle località di Miralduolo e Balanzano. L’intera area interessata alla costruzione, si trasformerebbe in un enorme cantiere edile per anni a venire, trasformandola in una cicatrice perenne sul volto del nostro territorio.

L’idea è quella di trasformare quest’area in un luogo di scoperta e ispirazione, un cantiere del futuro che risolve i problemi del traffico Perugino e guarda oltre i confini del presente. Saranno esposte le tavole del progetto definitivo del Nodino, in modo che i visitatori possano vedere di cosa si tratta.

Uno dei fulcri sarà un convegno dal titolo “Mobilità, città, società. Temi, problemi e prospettive”, organizzato dal Prof. Mariano Sartore dell’Università di Perugia, con il supporto dell’Ing. Marco Peverini del Politecnico di Milano.

Sotto la locandina del ricco evento del 4 giugno 2023 e alcune foto. Ad impreziosire l’evento anche lo street artist Mister Thoms con un suo murale creato per l’occasione (ultima foto in basso).

Qui l’articolo di Umbria Journal >>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *